Fotografare in bianco e nero

La fotografia in bianco e nero è, da sempre, in grado di esaltare contenuto e grafismo di uno scatto.

Fotografare con pellicole bianco e nero, ed oggi sviluppare in camera chiara immagini in bianco e nero, permettono di avventurarsi in un mondo in cui il dualismo tonale (bianco e nero) – che poi si esprime anche in gradazioni di grigio – permette di porre l’accento sul “tono” che vogliamo attribuire al nostro scatto.

Michael Freeman, noto fotografo professionista, con questo suo libro ci offre una panoramica sulla fotografia digitale in bianco e nero; dopo le riflessioni necessarie a comprendere le differenze tra un mondo a colori e uno – invece – “desaturato”, ci offre poi una carrellata di metodi per gestire la conversione in bianco e nero delle nostre immagini.

Utili risultano essere gli esempi “step-by-step”, con una comparazione tra alcuni dei principali software ad uso fotografico.

Understanding exposure

Il fotografo professionista Bryan Peterson in questo libro, che non deve spaventare chi non ha molta confidenza con l’inglese data la semplicità con cui sono esposti i temi, ci porta nel complesso mondo dell’esposizione fotografica.

Dalla definizione di esposizione a come la stessa viene gestita tramite “apertura del diaframma” e “velocità di scatto”, fino all’uso creativo delle possibili combinazioni di diaframma e velocità otturatore.

Le immagini si susseguono a dare esempi concreti dei risultati che si possono ottenere con l’uso “corretto o artistico” dell’esposizione; vero valore aggiunto sono le didascalie in cui lo stesso Bryan ci racconta brevemente come he deciso di comportarsi difronte a ogni situazione immortalata nei suoi scatti, fornendo un pratico riscontro facilmente trasferibile nella realtà dei nostri scatti.


L’occhio del fotografo

Il primo libro sulla composizione fotografica nella fotografia digitale, scritto dal noto fotografo internazionale Michael Freeman.

La composizione nella fotografia digitale, viene presentata con una digressione dai temi generali dell’inquadratura ed elementi di composizione fino alle parti più fini del processo creativo, dai rapporti cromatici a particolari stili di composizione.

Il libro presenta molti contenuti fotografici e grafici, che aiutano il lettore nella comprensione di quelle dinamiche creative del processo di realizzazione di una foto e di come gli elementi all’interno della stessa possano interagire tra di loro.

L’esperienze e le prove fatte “sul campo” devono essere il necessario compendio alle basi teoriche; l’occhio del fotografo non mancherà di ispirare e stimolare il fotografo che voglia apprendere come “previsualizzare” gli elementi e costruire in modo più curato e cosciente le proprie immagini.